Kit Allarme come sceglierli

By | 27 novembre 2018

Per quanto il numero di furti nelle case abbia fatto registrare un trend in decrescita, il fenomeno è indubbiamente ben lungi dall’essere definitivamente eliminato. Perché quindi dovreste correre il rischio di subire qualche effrazione compiuta da un ladro nella vostra abitazione, dal momento in cui, scegliendo oculatamente un impianto di allarme, potreste prevenire ogni rischio, ottenendo una protezione nettamente migliore rispetto a quella garantita dalle porte blindate?

kit allarme

In effetti, anche dalle innumerevoli notizie rilanciate dai giornali nazionali, è emerso come sempre più topi d’appartamento facciano uso di strumenti da scasso evoluti: questi utensili, spesso, permettono di neutralizzare senza troppe difficoltà la protezione offerta da una porta blindata. Al contrario, qualora i ladri si trovassero di fronte uno dei più moderni ed efficaci kit d’allarme probabilmente potrebbero fuggire a gambe levate dal luogo del misfatto.

Certo, per ottenere un effetto di questo tipo, non potreste evidentemente limitarvi ad acquistare il primo antifurto economico da supermercato: la scelta, a questo proposito, deve essere molto puntuale e ponderata, giacché altrimenti non commettereste altro che un inutile errore. Allo stesso modo, non dovreste nemmeno credere che i vecchi impianti di allarme con i fili siano necessariamente migliori rispetto a quelli wireless, soprattutto quelli più recenti.

kit-allarmeSe l’idea di cablare le singole componenti dell’impianto vi suggerisse una maggiore affidabilità complessiva dell’impianto, dovreste subito ricredervi: con un buon sistema di ultima generazione, dotati di sensori che comunicano in modalità wireless su più frequenze, potreste ottenere una protezione altrettanto efficace, con una maggior flessibilità in fase di installazione e nessuna necessità di far eseguire dei lavori di muratura per predisporre il sistema antifurto.

Un buon kit di allarme del tipo multifrequenza, infatti, permette alle singole parti di comunicare efficacemente su diverse frequenze: scegliere un apparecchio di questo tipo, quindi, vi permette di poter neutralizzare l’eventuale utilizzo di disturbatori di frequenza da parte di malintenzionati. Un sistema di allarme di questo tipo, infatti, continuerebbe a funzionare senza problemi, proteggendo la vostra abitazione in maniera efficace contro le incursioni da parte dei ladri.

Rivolgendovi ad un professionista affidabile per la vostra sicurezza come Casa Sicura, avrete la possibilità di confrontare tanti differenti modelli di kit d’allarme, tra i quali, quelli che comprendono il modulo per la carta SIM tramite il quale la centralina può comunicare verso l’esterno, per consentire peraltro una gestione remota dell’impianto tramite lo smartphone, il tablet o il computer, monitorando in ogni istante ciò che succede tra le quattro mura.

Ciò significa che, pure mentre siete fuori per lavoro – magari per una trasferta veloce che non vi consente di rientrare la sera a casa – oppure durante le vostre vacanze, avrete sempre la possibilità di controllare la vostra abitazione compiendo un paio di semplici gesti sui vostri dispositivi elettronici. Una soluzione di questo tipo, quindi, è quella che fa al caso vostro qualora non foste sempre presenti in casa, o ancora, laddove voleste sempre controllare la vostra abitazione.

Volete approfittare di un’offerta su misura per installare un kit di antifurto di alta qualità ed all’avanguardia, grazie al quale sentirvi più sicuri a casa vostra? Chiedete subito un preventivo sull’e-commerce di Casa Sicura: troverete la soluzione ai vostri problemi di sicurezza.